eWeb s.r.l. - Tailor Made Design and Marketing - Bergamo
Caricamento in corso...
Siti Internet & Web Marketing | eWeb SRL Bergamo

WEB TAILOR DESIGN
& MARKETING

IL TUO SITO WEB NON RICEVE ABBASTANZA TRAFFICO E NON GENERA CONVERSIONI?

Come fare per avere maggiori risultati?

indicizzazione e posizionamento | tips *1 - eWeb

Hai un sito web, ma non riceve abbastanza traffico e non genera conversioni?

Come fare per avere maggiori risultati?

Ti diamo 7 consigli utilissimi per ricevere più visite dai motori di ricerca. Leggi tutto con attenzione e contattaci per una consulenza gratuita.

1) Indicizzazione e posizionamento sono totalmente diversi, parti dall'indicizzazione.

Indicizzazione e posizionamento sono due cose molto diverse fra loro!

Ogni volta che si crea un sito web per promuovere la propria attività, la prima cosa che probabilmente si desidera accada è che le persone lo trovino il più facilmente possibile. E, naturalmente, nel panorama del marketing online uno dei modi in cui si spera che ciò avvenga è attraverso la ricerca su Google.
La prima cosa che bisogna sapere è che c’è molta differenza tra indicizzazione e posizionamento di un sito web, anche se in tantissimi, tra cui anche professionisti improvvisati del settore, confondono il significato dei due termini.

La differenza principale? L’indicizzazione ha come obiettivo la semplice presenza su Google, mentre il posizionamento implica il raggiungimento di alcuni obiettivi di posizione all’interno della SERP.

Entrare nell’indice, ovvero nell’elenco di tutte le pagine web conosciute dal motore di ricerca, è il primo step. Tutti i siti posizionati in un qualche punto della SERP di Google devono necessariamente essere indicizzati da quest’ultimo, ma non tutti i siti indicizzati sono ben posizionati!

2) Analizza le keywords che possono darti un ritorno, poi decidi se e come posizionarle.

Il primo step se state pensando alla SEO a supporto del vostro sito è un’analisi keywords fatta bene!
Significa trovare le parole chiave che portano i visitatori al tuo sito web attraverso la ricerca organica oppure a pagamento, e scoprire come cercano gli utenti determinati prodotti, servizi e quant'altro.

Ricerca, analisi e selezione: scegliere le giuste parole chiave per ottimizzare un sito web è una vera e propria scienza che non può essere improvvisata!

Se non sai cosa cercano le persone, come pensi di farti trovare?

3) Per essere posizionati serve "lottare" contro la concorrenza, più ne hai maggiore sarà il budget da dedicare.

Potresti trovarti a competere con aziende che investono budget molto alti in posizionamento. E se un tuo competitor è Amazon…
L’analisi dei competitor è uno strumento prezioso per comprendere quanti e quali siano i competitor meglio o peggio posizionati, e definire così un chiaro quadro del contesto competitivo.

4) Valuta in che modo posizionarti: organico, annunci ADS, Maps, merchants...ma anche Social Adv, email marketing.

Lo sanno anche i sassi: non basta avere un sito per ricevere traffico e conversioni!
Per avere visibilità rispetto ai propri competitors e raggiungere gli obiettivi di business prefissati è necessario essere trovati dai propri potenziali clienti… Le modalità per farlo, nel mondo del web, sono tante e diverse fra loro: organico, annunci ADS, Maps, merchants...ma anche Social Adv, email marketing.

La scelta della giusta strategia dipende principalmente dall’obiettivo che si vuole raggiungere, e in seconda battuta dal tempo e dal budget a disposizione.

5) Annunci ADS o posizionamento organico? Dipende!

Non valutare solo il budget di spesa, ma il target da colpire e gli obiettivi da raggiungere.
Tutto dipende da quali sono i tuoi obiettivi. Se devi generare risultati a breve termine, la pubblicità su Google è probabilmente l’opzione migliore per raggiungere il tuo obiettivo. D’altra parte, se vuoi che il tuo marchio sia riconosciuto come riferimento nel tuo settore, il posizionamento organico genererà più fiducia da parte degli utenti e potrà essere più redditizio a lungo termine.

Come ogni cosa nel marketing digitale, devi misurare i risultati per identificare dove dovresti investire più risorse (tempo e denaro).

6) Breve, medio o lungo periodo: per quando ti serve avere risultati?

La SEO è una strategia pensata per il lungo termine, mentre Google ADS risponde a necessità temporanee ed immediate.

Fare pubblicità su Google è un’ottima soluzione per portare velocemente traffico al tuo sito o far conoscere i tuoi prodotti e servizi per un periodo determinato, come per esempio per il Black Friday, i saldi o per il periodo di Natale.

L’attività di posizionamento organico è per sua stessa natura più lunga e complessa.

Lavorare sulla SEO non implica per forza di cose di escludere campagne Google ADS: le due opzioni, infatti, possono essere complementari.

7) Google Analytics è il tuo miglior alleato: analizza nel dettaglio più report possibili. Dati e numeri: soltanto loro possono guidare la strategia!

Il marketing digitale è guidato dai dati misurabili che permettono di capire ciò che ha funzionato e ciò che non ha funzionato. Misurando i risultati puoi identificare come investire al meglio le tue risorse.

Google Analytics misura il traffico del tuo sito, il modo in cui i visitatori ti trovano, il contenuto del tuo sito web a cui accedono, il contenuto che genera lead e molto di più.


Condividi

LET'S WORK TOGETHER

Invia
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.
eWeb s.r.l. - Educational
Copyright © 2022 - Privacy Policy - Cookie Policy | Tailor made by eWeb